Credito d'imposta (ex iperammortamento)

Novita: Credito d'imposta fino al 40% sugli investimenti in macchinari Industria 4.0

Applicare il credito d'imposta per investimenti nell'ambito dell'Industria 4.0 è facile. 
Il momento giusto per aumentare qualità e produttività – con unici vantaggi fiscali
Il credito d'imposta può essere applicato per investimenti in macchinari e impianti che soddisfano i criteri dell'Industria 4.0, cioè che implicano un rinnovo tecnologico e l’interconnessione dei macchinari. Il credito d'imposta è pari al 40% del costo d’investimento fino a un massimo di 2.500.000€ e al 20% del costo d’investimento se superiore a 2.500.000€. Il limite massimo di costi complessivamente ammissibili per ottenere il credito d'imposta è pari a 10.000.000€. 

Per potere usufruire dei nuovi crediti d'imposta Beni 4.0 (40%, ex iperammortamento) le fatture (anche nella versione elettronica) e gli altri documenti relativi all’acquisizione dei beni agevolati, dovranno obbligatoriamente riportare la seguente dicitura: "Bene agevolabile ai sensi dell’art. 1 della Legge 27 dicembre 2019, n. 160, commi da 184 a 197". Tutti coloro che intendono usufruire del credito d’imposta dovranno COMUNICARCELO AL MOMENTO DELL’ORDINE. 

Tutte le aziende italiane
Tutte le aziende italiane possono beneficiare del credito d'imposta. Non ci sono limiti di forma giuridica, regime fiscale, settore economico o dimensione aziendale. Di conseguenza, sono ammissibili all’agevolazione anche le microimprese artigianali e agricole. 

Queste macchine possiedono i criteri
  • Gru a rotazione in alto Liebherr
  • Gru automontanti Liebherr L1, 65 K.1, 81 K.1
  • Sollevatori telescopici rotativi e fissi Manitou
  • Pale gommate e pale gommate telescopiche Kramer Serie 8
  • Sollevatori telescopici fissi Kramer con portata > 5.000 kg
  • Escavatori Wacker Neuson

 
 
Impiegare le risorse in modo proficuo con il giusto mix
La nuova regolamentazione si applica agli investimenti effettuati tra il 01.01.2020 e il 31.12.2020. A tal fine, entro il 31.12.2020 il relativo ordine deve essere accettato dal venditore e deve essere versato un acconto pari ad almeno il 20% della spesa di acquisto. La consegna può essere effettuata fino al 30.06.2021. 

Il credito d'imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione con debiti relativi ad altre imposte, come l'IVA, l'imposta sul reddito delle società (IRES) o le imposte locali (es. IMU), o nei confronti di enti impositori differenti, come l'INAIL o l'INPS, in cinque quote annuali di pari importo. Il credito d'imposta può essere applicato a partire dall'anno successivo all'investimento effettuato.

Legge “Sabatini”: Sono stati invece prorogati i contributi a copertura degli interessi pari al 2,75% oppure al 3,575% per il finanziamento tramite prestito bancario oppure leasing. Complessivamente sono stati stanziati 480 milioni di euro per il periodo 2019 – 2024. Nel miglior caso questo significa un contributo in conto interessi pari al ca. 10% del valore di acquisto.

Per domande e informazioni

Ci contatti!

Saremo lieti di darle ulteriori informazioni e di rispondere alle Sue domande. Ci scriva, La contatteremo prontamente!
 
 
continua
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Invii la Sua richiesta

Referenze, novità, cultura

Il mondo di Niederstätter

 
 
magazine
Tenetevi sempre aggiornati con la nostra newsletter!
info & news
 
 
 
iscrizione
 
 
 
chat
Consulenza
Consulenza sulle attrezzature per cantieri e sull'utilizzo delle macchine edili
formulario
settings
Ricambi
Ricambi per tanti marchi di macchinari e attrezzature
Invio richiesta
hammer
Servizio riparazione
T +39 0471 061121
Whatsapp +39 349 982 1778
E SERVICE@NIEDERSTAETTER.IT
formulario
Contatto diretto
Tutti i contatti
Contatti
  • De
  • Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.