Job Report

Missione unica con la gru all'Arena di Verona

Niederstätter trova soluzioni vincenti. E consegna all'Arena di Verona la stella segreta
Soluzioni vincenti e sfide al limite dell’impossibile sono una specialità per la squadra Niederstätter. In questo caso i tecnici Niederstätter hanno messo in campo un dispositivo di sollevamento unico nel suo genere. Vi invitiamo a leggere l‘articolo che Liebherr, assieme alla società tedesca di noleggio gru mobili Schmidbauer, hanno pubblicato per raccontare questa grande sfida. Niederstätter è il partner contrattuale e il referente ufficiale dell'Arena di Verona, garantendo operatività e costante disponibilità sulla manutenzione e il controllo continuo dell'esclusivo dispositivo di sollevamento MK 140.

L'autogrù automontante Liebherr MK 140: star dell’Arena di Verona!
Oggi l’“Aida”, domani la “Carmen”: una MK 140 sarà responsabile della perfetta riuscita della stagione 2019 nella celebre Arena di Verona. Ad azionamento completamente elettrico, il nostro compatto concentrato di forza consentirà un cambio di scena rapido e silenzioso. Leggete qui di seguito un contributo del nostro partner di lunga data Schmidbauer, leader nella fornitura di autogrù automontanti e trasporti speciali.

“Attenzione! Attenzione!” Non capita tutti i giorni alla “Polizia locale” di dover svolgere una simile attività: al centro della zona pedonale, davanti a turisti e residenti stupiti, i poliziotti italiani scortano un peso massimo proveniente da Monaco di Baviera e diretto alla Fondazione Arena di Verona, il famoso anfiteatro. Su cinque assi, visibile da lontano per il suo giallo vivace, l’autogrù automontante MK 140 del fornitore speciale Schmidbauer scivola lungo una strada stretta dietro il palco dell’edificio risalente a quasi 2000 anni fa. Committente è la Ditta Niederstätter AG, azienda specializzata nella consulenza alle imprese di costruzioni.

Il dispositivo da 60 tonnellate svolgerà un ruolo straordinario dietro le quinte: sarà responsabile del successo della stagione concertistica e operistica di quest’anno, che si terrà dal 13 giugno al 7 settembre. Il nome della MK 140 non è altisonante come quello di Placido Domingo – che canterà il 4 agosto per il 50° del suo debutto a Verona – o come quello della soprano Anna Netrebko, che il 28 giugno celebrerà il suo debutto in questa cornice unica, ma con l’aiuto dell’autogrù automontante che verrà posizionata su una piattaforma alta un metro, gli elementi scenografici saranno spostati alla velocità della luce. Una sera le colonne della “Traviata”, la sera successiva le possenti torri per “Il Trovatore”: la gru speciale mobile di Schmidbauer solleva e colloca tutto agilmente nel punto previsto. Nove tonnellate di zavorra aggiuntiva forniscono la stabilità necessaria per il carico utile e lo sbraccio richiesti. Maneggevole, occupa poco spazio: perfetta per Verona!
 
 
Torre verticale per una pianificazione senza problemi
Malgrado le sue dimensioni impressionanti, l'autogrù automontante MK 140 Liebherr può essere manovrata da un solo uomo. In soli 20 minuti può essere montata in modo molto semplice, premendo un tasto, può svolgere lavori in spazi molto ristretti, muoversi su salite ripide e sollevare oggetti sul palco, e può essere richiusa in fretta, il tutto senza rovinare l’estetica di questo luogo storico per i visitatori o i turisti.

Grazie alla torre verticale della gru, il montaggio può avvenire direttamente vicino all'edificio. “La MK 140 si è dovuta arrampicare per quasi 2 metri per poter svolgere il suo lavoro, poiché abbiamo dovuto costruire una pedana più alta in loco a causa degli spazi ristretti, in modo da conferire sicurezza e stabilità alla gru.
Non è un lavoro che capita tutti i giorni”, dichiara Thomas Muswieck, del servizio tecnico in loco per Schmidbauer. Inoltre, l’autogrù automontante lavora in modo silenzioso e privo di emissioni, grazie al suo Hybrid Power Concept.

Durante la suddetta stagione, fino a 22.000 spettatori potranno ammirare di persona il lavoro impeccabile di questa azienda di lunga tradizione. Già durante il suo viaggio da Monaco lungo il Brennero, la MK 140 ha attirato gli sguardi di molti automobilisti. Il motore della gru è stato enormemente sollecitato, fino a quando non ha finalmente raggiunto il luogo previsto a Verona. Una volta arrivata, la gru è stata azionata solo elettricamente, a vantaggio dell'ambiente, dei residenti e dei turisti.

Con i suoi oltre 24 metri di altezza, l’arena operistica è, dopo il Colosseo di Roma e l’anfiteatro ovale di Capua, il più grande anfiteatro antico rimasto. Dal 1913, solo la celebre opera verdiana “Aida” è stata eseguita in oltre 670 serate, quest’anno con una scenografia che si avvicina all'allestimento dell’epoca. La MK 140, la star dietro le quinte, svolgerà al meglio anche questo compito, prima del suo ritorno in Baviera in autunno.

Per domande e informazioni

Ci contatti!

Saremo lieti di darle ulteriori informazioni e di rispondere alle Sue domande. Ci scriva, La contatteremo prontamente!
 
 
continua
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Invii la Sua richiesta

Referenze, novità, cultura

Il mondo di Niederstätter

 
 
magazine
Tenetevi sempre aggiornati con la nostra newsletter!
info & news
 
 
 
iscrizione
 
 
 
chat
Consulenza
Consulenza sulle attrezzature per cantieri e sull'utilizzo delle macchine edili
formulario
settings
Ricambi
Ricambi per tanti marchi di macchinari e attrezzature
Invio richiesta
hammer
Servizio riparazione
T +39 0471 061121
Whatsapp +39 349 982 1778
E SERVICE@NIEDERSTAETTER.IT
formulario
Contatto diretto
Tutti i contatti
Contatti
  • De
  • Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.